Il Castello di Miramare

«Nido d'amore» di Massimiliano d'Asburgo e di Carlotta del Belgio, Miramar venne costruito tra il 1856 e il 1860 dall'architetto Carl Junker per volontà dello stesso Massimiliano. Qui i due principi, ancora sospesi tra una vita ritirata e i doveri di corte ma già pronti ad accettare gli oneri e gli onori della corona del Messico, vissero un breve periodo felice.


Più volte ospite del Castello, l'Imperatrice Elisabetta d'Austria (Sissi) è ritratta in vari quadri presenti nelle fastose sale. Vi soggiornò nel 1861, di ritorno dal suo viaggio a Madera e per alcuni giorni nel 1892, poco prima di recarsi a Corfù, compiendo lunghe passeggiate nel parco.

 

Con la visita della delegazione messicana, prese forma il disegno che doveva portare entrambi ad una fine tanto tragica da stendere sul castello un velo di romantica tristezza. Successivamente dimora di Amedeo d’Aosta e dal 1943 al 1954 sede di comandi militari stranieri, il castello è oggi un Museo affidato alla Sovrintendenza ai monumenti e le sue sale sono aperte al pubblico. E' bellissimo anche il parco che circonda il castello, specie per la varietà delle piante che, scelte e fatte mettere a dimora dallo stesso Massimiliano, sono oggi un vero patrimonio arboreo. Numerosi gli angoli suggestivi, come il laghetto dei cigni e quello dei loti, il castelletto, la piccola cappella in cui si conserva una croce fatta con i resti della "Novara", la nave ammiraglia con cui il fratello di Francesco Giuseppe salpò da Miramar per diventare imperatore del Messico.
Il parco ospita nella stagione estiva spettacoli come il musical "Sissi", che rievoca la storia del periodo imperiale nel suo ambiente "naturale" ed altri concerti. 


Prospetti del "castelletto", tratti dai progetti dello Junker.


Parco e Museo storico del Castello di Miramare
Viale Miramare
I-34014 TRIESTE
Tel. +39 040 224143 - fax +39 040 224220
info@castello-miramare.it

Per altre informazioni: www.castello-miramare.it